dismiss-alert
header-area-background-wrapper
site-banner
center-left-menu

Guarda il video

Video di 1 min.
center-right-menu

Cipro

Cipro è la terza isola del Mediterraneo per dimensione e popolazione, nonché uno stato membro dell'Unione Europea. L'economia cipriota è molto diversificata. Il PIL pro capite è di $28.381, un valore superiore alla media dell'Unione Europea.

Il sistema bancario a Cipro

È noto che molte tra le persone piu’ ricche del mondo abbiano deciso di detenere conti bancari presso le banche di Cipro. Da molti anni Cipro sostiene un settore bancario di alta qualità, assegnando ai depositanti tassi molto favorevoli. Inoltre, i depositi fino a EUR 100.000 sono garantiti dall'Unione Europea.

Storia

Il primo riferimento storico noto relativo a Cipro risale al 15° secolo a.C, nell'epoca greco-micenea. Il nome attuale dell'isola è legato al commercio estero e deriva dalla denominazione in latino del rame, "aes Cyprium", che tradotto significa "metallo di Cipro". Successivamente il nome è stato ridotto a "Cuprum".

Cipro vanta una posizione strategica in Medio Oriente, un'area dominata da diversi grandi imperi. In passato sono stati governanti di Cipro l'Assiria, l'Egitto, la Persia, la Grecia, oltre all'Impero Ottomano e l'Impero Achemenide. Alessandro Magno conquistò Cipro nel 333 a.C. e, alla sua morte, Cipro entrò a far parte dell'impero ellenistico dell'Egitto dei Tolomei. Nel 58 a.C. l'isola di Cipro fu acquisita dall'Impero Romano e successivamente fu conquistata dall'Impero Bizantino. Nel 1191, Riccardo d'Inghilterra conquistò Cipro e la conferì ai Cavalieri Templari. Nel 1473, la Repubblica di Venezia assunse il controllo dell'isola che nel 1570 fu acquisita dall'Impero Ottomano, per poi tornare sotto il dominio inglese nel 1878. Cipro ha ottenuto l'indipendenza nel 1960. Con l'invasione turca del 1974 la parte settentrionale dell'isola è stata occupata e annessa alla Turchia.

L'economia cipriota è molto diversificata. I servizi bancari, insieme al turismo e al trasporto marittimo, hanno sostenuto la crescita economica. Il settore finanziario resta un pilastro importante dell'economia di Cipro. Cipro è un centro bancario noto a clienti facoltosi provenienti da tutto il mondo. In particolare, molti cittadini dell'Europa orientale e della Russia, utilizzano il sistema societario e bancario cipriota come rifugio sicuro per i propri beni. Dopo essere stata gravemente colpita dalla crisi economica internazionale, Cipro ha mostrato una ripresa più rapida rispetto alle economie di Grecia, Portogallo, Spagna e Italia.

Istituti Bancari

A Cipro esistono 49 banche autorizzate. Il sistema bancario di Cipro è controllato e disciplinato dalla Banca Centrale di Cipro.

Disposizioni legislative e regolamentari

Cipro è una giurisdizione bancaria offshore conosciuta e rispettata. La Banca Centrale di Cipro è il principale organo di controllo e regolamentazione delle banche registrate a Cipro. Inoltre, essendo Cipro uno Stato membro dell'Unione Europea, l'UE è garante dei depositi fino a €100,000. Questo vale anche per gli interessi maturati fino alla data di scadenza o esigibilità del deposito nel caso in cui questo non sia rimborsato, o fino alla data in cui la banca del paese membro sia dichiarata incapace di rimborsare i suoi depositanti (se precedente) . I depositi in nome di una determinata persona ma detenuti in banche diverse, sono considerati depositi separati al fine di compensazione.

Segreto Bancario

Cipro è classificato al 41° posto dell'Indice di opacità finanziaria 2014, mediante un calcolo basato sulla sua quota del mercato globale dei servizi finanziari offshore. Cipro rappresenta circa l'1,5 per cento del mercato globale dei servizi finanziari offshore. La sezione 29(1) della Legge Bancaria stabilisce il divieto per dipendenti, direttori, manager, agenti, ecc nonché per le persone abilitate ai registri bancari, di divulgare in alcun modo informazioni relative al ​​conto di ogni singolo cliente della banca, anche dopo la cessazione del loro impiego con la banca stessa.

Pagamenti Elettronici

Cipro è membro della Single Euro Payments Area (SEPA). Nell'agosto 2014, a Cipro è stata completata con successo la migrazione verso i bonifici e gli addebiti diretti SEPA, definita dal Regolamento UE 260/2012.

Servizi Bancari

SFM ha rapporti con una vasta rete di banche private ​​e grandi banche con sede a Cipro. Le banche che consigliamo ai nostri clienti offrono una piattaforma bancaria internazionale completa, con conti multicurrency (£, € e $), internet banking e carte di debito/credito. Cipro offre anche un servizio di carte di credito prepagate per conti bancari aziendali e privati.

Una volta completato l'ordine, vi sarà assegnato un account manager per guidarvi nella procedura di apertura del conto bancario. In seguito, sarà selezionata con cura, tra i nostri partner principali, la banca più adatta alle vostre esigenze, come un abito su misura.

Quali documenti sono richiesti per aprire un conto?

La banca deve confermare l’identità e l’indirizzo di tutti I clienti che vogliano aprire un conto. Sono richiesti i seguenti documenti per ogni firmatario e per ogni beneficiario (i documenti saranno utilizzati in modo confidenziale):

  • Copia autenticata del passaporto con apostilla
  • Una bolletta delle utenze certificata (non più vecchia di 3 mesi)
  • Lettera di referenze bancarie in originale (non più vecchia di 3 mesi)
  • Estratto bancario in originale (con uno storico di almeno 6 mesi)

Nel caso di conti bancari aziendali, la banca richiederà inoltre una serie di documenti aziendali certificati, che consistono in:

  • Certificato di incorporazione
  • Atto costitutivo e statuto
  • Registro degli azionisti e dei direttori
  • Certificati azionari firmati
  • Un certificato di buona reputazione o un certificato di incarico se la società ha più di 12 mesi
  • Account / profilo aziendale verificato più recente, se disponibile

Le banche di Cipro richiedono alle società di soddisfare determinati requisiti di "sostanza" nel paese di costituzione (ufficio fisico, dipendenti, direttori locali, ecc ...)

La banca può richiedere qualsiasi informazione e / o documentazione aggiuntiva a sua discrezione, come business plan, previsioni dell'azienda, CV, fatture, accordi / contratti di società esistenti e il cliente deve rispettare i requisiti bancari.

A seconda della lingua dei documenti, la banca può anche chiedere la traduzione dei documenti. In tal caso, la traduzione dovrebbe essere effettuata dopo la certificazione dei documenti.

Ti invieremo i moduli bancari aggiuntivi necessari per l’apertura dell’account via email, come allegato, in modo che tu possa firmarli e rispedirceli, preferibilmente con corriere (DHL, FedEx o Chronopost), assieme agli altri documenti indicati sopra.

Stars