header-area-background-wrapper
Menu
site-banner
center-left-menu

Guarda il video

Video di 1 min.
center-right-menu

Hong Kong sale nella classifica degli investimenti esteri diretti

7 July 2015
Per la prima volta in assoluto Hong Kong si è piazzata al secondo posto nella classifica mondiale dei Paesi con maggior flusso in entrata di investimenti esteri diretti: questo il dato emerso dalla Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e dalla Relazione sul Finanziamento per lo Sviluppo relativa al 2014. Hong Kong ha ricevuto 103 miliardi di USD di IED nel 2014, con un tasso di incremento annuo del 39 per cento, secondo soltanto a quello della Cina continentale (129 miliardi di USD) e superiore a quello di Stati Uniti (92 miliardi di USD), Regno Unito (72 miliardi di USD) e Singapore (68 miliardi di USD).
 
Hong Kong si è aggiudicata il secondo posto anche per quanto riguarda il deflusso di IED 143 miliardi di USD); al primo posto gli Stati Uniti (337 miliardi di USD) e a seguire la Cina continentale (116 miliardi di USD), il Giappone (114 miliardi di USD) e la Germania (112 miliardi di USD). Secondo la relazione, l’aumento dei flussi in uscita da Hong Kong nel 2014 è stato in parte il risultato dell’incremento delle fusioni e delle acquisizioni transfrontaliere.
 
Simon Galpin, Direttore Generale del reparto Promozione degli investimenti di Invest Hong Kong, afferma: “È molto incoraggiante vedere Hong Kong al secondo posto della classifica mondiale degli IDE, con importi record sia in entrata che in uscita.” “I numeri evidenziano il ruolo di Hong Kong in veste di ‘super-connettore’ e condotto per investimenti diretti”, prosegue. “Gli investitori stranieri utilizzano Hong Kong come base per poi investire nel resto della Cina e della regione. Le aziende dell’area continentale utilizzano sempre più Hong Kong come piattaforma per gli investimenti globali e le acquisizioni. ”
 
www.lowtax.net

Iscriviti alla nostra Newsletter

Condividi su: